Mettere la foto della carta d’imbarco su internet, espone al furto d’identità

E’ estate ed è tempo di ferie. C’è chi resta in italia, e il luogo delle vacanze probabilmente lo raggiunge in treno o in auto e chi, per le sue meritate vacanze, decide di andare all’estero. Con l’avvento degli smartphone e dei social network pubblicare la foto della carta d’imbarco del volo che si sta per intraprendere oramai è un must tra gli utenti. Questo tipo di foto “assicurano” agli utenti tanta invidia e, soprattutto, tanti “mi piace”.

Bene, c’è da dire che pubblicare il biglietto su facebook potrebbe essere un pericolo per la vostra identità

Si perchè il codice a barre sul biglietto contiene molte informazioni che non è difficile recuperare. Paradossalmente, una volta presentati al check-in dell’aeroporto, potreste scoprire che il volo non esiste più. Cancellato: da qualcuno che l’ha fatto per il piacere puro di uno scherzo di cattivo gusto.

Del resto, su alcuni portali di compagnie aeree, basta inserire cognome e numero di e-ticket, disponibili sulle prenotazioni, e fare dei semplici passaggi per “rovinarvi” le vacanze!

Un blog specializzato in sicurezza racconta come, tramite una carta di imbarco datagli in concessione da un suo lettore, è riuscito ad accedere alla pagina per la prenotazione del voli tramite i dati recuperati dal codice, entrare in possesso del numero di carta con cui era stato effettuato il pagamento, il numero di telefono. Insomma, gli ha rubato l’identità.

Attenzione!




Tags:

Reply