Le migliori SSD, per ottenere velocità al massimo

Sono ormai popolari per la loro velocità e con il tempo anche per la loro durata: le SSD (Solid State Drive) sono una delle cose fondamentali in una costruzione o aggiornamento di un PC, il minimo per chi vuole il massimo dei risultati in ogni caricamento o elaborazione audio/video.

O almeno, per chi vuole vedere il proprio PC rientrare finalmente nei così tanto cantati “Due secondi di boot”. Ce ne sono di diversi tipi, che vanno sia per le porte PCI-E che per quelle SATA.

Ovviamente quando si decide la velocità e la qualità consigliamo sempre le schede basate su PCI-E, ma per una faccenda anche d’economia, ci concentreremo sulle SSD basate su SATA, visto che sono le più diffuse e visto che molti di noi hanno ancora pc con qualche anno di vita.

Quali sono i migliori SSD?

Samsung 850 EVO. Ovviamente questa non può mai mancare. Le SSD della Samsung sono in generale quelle più veloci, basta che sappiamo naturalmente quale scegliere in base alla dimensione. Per un fattore di banchi interni, infatti, la versione da 500Gb è quella che consigliamo visto che quelle di dimensione inferiore tendono ad essere più lente.

Il suo rapporto qualità/prezzo è fenomenale considerando le altre SSD d’alto costo che supera abbondantemente in velocità. Una pecca va data sulle frequenze di scrittura: se sovraccarichiamo la SSD con operazioni di scrittura inizia a rallentare enormemente.

Samsung 850 PRO. Questa versione è generalmente quella che elimina i difetti dell’Evo. E’ infatti performante in tutte le occasioni, anche se c’è da dire che viene comunque limitata dalla velocità permessa dalle porte SATA (perciò fatevi sempre due conti se ne vale la pena!). E’ la SSD più veloce che potete trovare e con almeno 10 anni di garanzia.

Silicon Power S55. Se invece cercate una SSD accessibile e ad un buon prezzo, potete naturalmente cercare questo prodotto. Le sue prestazioni sono più che decenti e il prezzo è a dir poco accettabilissimo.

Ovviamente non tutto è rose e fiori: il modello S55 tende a rallentare sotto stress intenso sia di lettura che di scrittura, quindi non usatelo per programmi o funzioni che richiedono un enorme quantità di queste due operazioni.




Reply