iPhone, boom di spam nel calendario. Ecco cosa succede

Molte persone quando devono acquistare uno smartphone nuovo e di ultima generazione propendono per quello Apple anche per la sicurezza garantita da un sistema operativo “chiuso” e quasi inattaccabile. Ma poi c’è sempre l’eccezione che conferma la regola

Si perchè in questi giorni si parla molto di SPAM all’interno del calendario dell’iPhone. Cerchiamo di capire qualcosa in più

Cos’è lo SPAM?

Certo è una parola che con il tempo abbiamo imparato a conoscere un pò tutti. La parola SPAM indica dei messaggi non desiderati e spesso portatrici di virus e link fraudolenti

Che problema si verifica su iPhone?

Nelle ultime settimane, diversi utenti Apple (possessori di un account iCloud) hanno segnalato, nei forum dell’azienda di Cupertino e su siti specializzati del settore, la ricezione di noiose e numerose notifiche per il Calendario di macOS e iOS, quali inviti a tornate promozionali d’acquisto.

Seppur innocui, questi messaggi hanno rappresentato per molti un vero e proprio fastidio. Alcuni utenti, infatti, si sono ritrovati con una programmazione del loro calendario ricolma di promemoria non desiderati e non voluti

Le scuse di Apple

In una nota Apple si è scusata con gli utenti che hanno ravvisato il problema e ha affermato di essere al lavoro per “identificare e bloccare i mittenti” di questa ondata di spam.

Secondo un esperto in materia di Apple intervistato dalla TV Bbc si tratterebbe di un problema legato ad iCloud, il sistema di Apple per conservare nel web diversi contenuti dei propri dispositivi, dalle note agli appuntamenti in agenda.

Qualche soluzione temporanea al problema?

In attesa che Apple intervenga con un fix abbiamo provato a cercare sui forum specializzati una qualche soluzione temporanea al problema. Se anche voi siete coinvolti in questa ondata di SPAM allora vi conviene aprire il vostro account iCloud da un browser, fare click sull’icona delle impostazioni => Preferenze => Avanzate e nella sezione “Inviti” selezionate “email a…”.

In questo modo gli inviti continueranno ad arrivare ma saranno inviati alla casella mail e da qui potranno essere cancellati e il mittente marcato come “spam”.

Ripeto, è solo una soluzione temporanea. Siamo certi che Apple trovi una soluzione in tempi brevissimi




Tags:,

Reply