Il Photoshop di Google, GRATIS! Ecco Nik Collection

Appena hanno iniziato a circolare i primi rumors, la notizia è rimbalzata alla velocità della luce in ogni angolo del Web. Si tratta del resto di un evento non da poco, considerando i nomi illustri coinvolti: Google, il colosso dell’hi-tech, ha deciso di rendere disponibile a tutti e gratuitamente il suo servizio di foto editing che fino ad oggi è stato venduto a 149 dollari.

La notizia ha del sensazionale non tanto per il “regalo” ma per la strategia che sicuramente Big G vuole mettere in atto con questa mossa: conquistare fette di mercato sempre più ampie, in un settore, quello del photo editing, da sempre appannaggio di Adobe con il suo Photoshop.

Del resto Google non nasconde più di tanto i suoi piani e in un recente post ha dichiarato:

Mentre continuiamo a conc.entrarei nostri investimenti a lungo termine nella costruzione di strumenti di editing fotografico per cellulari, tra cui Google Foto e Snapseed, abbiamo deciso di rendere disponibile la suite di Nik Collection gratis, in modo che chiunque la possa utilìzzare

Ma di cosa si tratta nello specifico?

La suite Nik Collection è una sorta di Eden per il fotografo professionista ma anche per il neofita, raccogliendo tutti gli strumenti, dallo sviluppo fotografico alle tecniche di invecchiamento, per rendere uniche le nostre fotografie.

Entrando poi nel campo del photo editing vero e proprio, possiamo occuparci di correzioni cromatiche (Color Efex) e di controllo cromatico selettivo (Viveza).

Da provare almeno una volta nella vita, invece, è Silver Efex Pro, lo strumento dedicato al mondo della foto in biancoe nero che ha poco o nulla da invidiare a strumenti di editing più blasonati.

Chiudono infine il cerchio, anzi la suite, HDR Efex Pro, per sfruttare l’HDR al massimo, Sharpener Pro per un focus sui dettagli e DFine che riduce il rumore in base alla nostra macchina fotografica.

Tutti gli strumenti della suite made in Big G sono caratterizzati da una interfaccia senza tanti fronzoli, ordinata e molto intuitìva, che ospita al centro l’anteprima, i preset a sinistra e le regolazioni a destra.

Con un solo clic è possibile confrontare la foto elaborata con l’originale. In alternatìva sì può dividere l’anteprima (in orizzontale o in verticale) o duplicarla per vedere contemporaneamente le due versioni.

fonte: reflex-mania.com




Reply