Il CANONE RAI in 10 rate, da gennaio ad ottobre

Emergono nuovi interessanti dettagli circa il pagamento del canone RAI. Come certamente avrete avuto modo di leggere (sia su questo blog che sui media nazionali) il governo ha deciso che questa “tassa” dal prossimo anno, per far fronte all’evasione soprattutto, verrà pagata tramite il servizio di energia elettrica.

La novità che vi segnaliamo oggi è la suddivisione delle rate. All’inizio si era parlato di una somma di 100€ annuali “spalmata” in 2 rate da 50€ l’una, adesso sembra che sia stato deciso che si si pagherà in 10 rate mensili da 10 euro, da gennaio a ottobre,

Le rate – si legge nell’emendamento delle relatrici depositato in commissione Bilancio al Senato – s’intendono scadute il primo giorno di ciascuno dei mesi da gennaio ad ottobre. L’importo delle rate è oggetto di distinta indicazione nel contesto della fattura emessa dall’impresa elettrica e non è imponibile ai fini fiscali.

Le imprese elettriche possono effettuare il versamento entro il giorno 20 del mese successivo a quello di incasso e comunque l’intero canone deve essere riscosso e riversato entro il 20 dicembre

In sede di prima applicazione – prosegue il testo – avuto riguardo ai tempi tecnici necessari all’adeguamento dei sistemi di fatturazione, le rate scadute all’atto dell’entrata in vigore della presente legge sono cumulativamente addebitate nella prima fattura successiva al primo luglio 2016

Che ne pensate?




Reply