I virus arrivano anche da Spotify, ecco cosa sta succedendo

Spotify, servizio musicale che offre lo streaming on demand di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, in queste ore è finito nella bufera per alcuni episodi capitati ai propri utenti (per lo più americani secondo una nostra prima analisi)

Nello specifico il problema capita a coloro che sono utilizzatori di Spotify free (per intenderci il software di Spotify che si installa sul computer). Bisogna assicurarsi di avere anche un buon antivirus poichè, da qualche giorno, è stato lanciato un allarme proprio per questa versione disponibile per PC e MAC.

Bisogna fare attenzione agli annunci pubblicitari mostrati dall’applicazione poichè, alcuni di essi, portano a pagine web contenenti dei virus

Abbiamo identificato un problema isolato che ha portato un piccolo numero di utenti a vedere aprirsi il browser in un sito web discutibile, che ha riguardato un annuncio sulla nostra versione free. Ora abbiamo identificato l’origine del problema e lo abbiamo risolto

fanno sapere da Spotify in una nota ufficiale

Qualcosa del genere era già successa qualche anno fa e sorprende il fatto che la situazione si ripeta. Sicuramente, e questo ve lo possiamo dire per esperienza personale, Spotify non ha colpe.

Dipende, infatti, dai fornitori di pubblicità. A volte, alcuni di essi, o per dei bug contenuti nelle loro librerie o addirittura volutamente, provocano situazioni del genere

Ad ogni modo fate attenzione a questi banner, non si sa mai




Tags:

Reply