I pagamenti via smartphone sono sicuri?

Gli smartphone hanno ormai sostituito i pc in molte delle nostre attività più comuni, dalla navigazione in rete all’uso dei social network, dalla chat all’informazione, ma per molti versi sono anche andati oltre. Ci accompagnano ovunque, e quindi svolgono molte azioni che i pc non hanno mai potuto fare, come tenerci compagnia quando stiamo aspettando l’autobus, guidarci mentre passeggiamo in una città sconosciuta, raccogliere con una foto i momenti che non vogliamo dimenticare e via dicendo.

In pochissimi anni, hanno cambiato il modo in cui utilizziamo la tecnologia. E sempre più spesso usiamo gli smartphone anche per fare acquisti, ma non possiamo fare a meno di chiederci: pagare dal cellulare è sicuro?

I rischi

I progressi in fatto di sicurezza dei supporti mobili (smartphone e tablet) avanzano a ritmo rapidissimo, ma siamo ancora lontani dalla sicurezza assoluta, che pure sarà sempre assai difficile da raggiungere. E tuttavia in media oggi gli smartphone e i tablet sono meno sicuri di un pc. Sono una tecnologia ancora relativamente nuova, e per questo più vulnerabile.

Le app sono una potenziale fonte di pericolo per il nostro smartphone e quindi per i dati che comunichiamo attraverso di esso. Il consiglio più ovvio che possiamo darvi è quello di scaricare le app solo attraverso Google Play e App Store, ma alcuni virus sono capaci di superare i loro sistemi di sicurezza. Vi abbiamo già parlato del malware Acecard, il malware in grado di infettare i device Android, colpendo gli utilizzatori di circa 50 servizi finanziari.

I supporti Android sono più vulnerabili perché è più facile installare applicazioni di terze parti. Quando si è in dubbio, la cosa migliore è utilizzare una app sviluppata direttamente dal produttore del sistema operativo.

Altri possibili rischi sono collegati all’utilizzo di wifi pubbliche. Anche qui, i supporti mobili sono meno corazzati dei pc e sono più facili da violare. Questo non significa che dovete smettere di utilizzare le reti pubbliche, ma occorre farlo con accortezza.

Come proteggersi

Vi abbiamo già parlato delle strategie di prudenza da tenere nei confronti delle app. Per quanto riguarda l’utilizzo di wifi pubbliche, sono molto utili i sette consigli pubblicati da La Stampa, che vi consigliamo di seguire. Un dispositivo di sicurezza in più può sembrare una perdita di tempo fastidiosa, ma in realtà può fare davvero la differenza.

E veniamo ora ai veri e propri metodi per effettuare pagamenti da supporti mobili. Sono molte le compagnie che si sono buttate nello sviluppo di app per pagamenti sicuri via cellulare, consapevoli della grande esigenza di sicurezza degli utenti in questo campo.

E che questa esigenza ci sia, lo dimostra la crescita degli utenti di Satispay, una delle app più note per fare le proprie transazioni in sicurezza, ma non è l’unica. Nuove app nascono di continuo e spesso offrono parametri di protezione migliori di quelle precedenti. Per stare al passo, è molto utile consultare siti che offrono recensioni e notizie, come il magazine online VegasMaster Italiano.




Reply