Google Allo, il rivale di Whatsapp. Ecco cos’è ed il link per scaricarla in anteprima

Nello store Android (sarà poi possibile scaricarla anche su iOS logicamente, altrimenti non avrebbe molto senso) è arrivata anche l’app di messaggistica firmata BigG, che, almeno sulla carta, dovrebbe essere la rivale del più famoso client di messaggistica al mondo: WhatsApp, che è di proprietà di facebook come certamente sapete

Al momento quest’app è in fase di rilascio graduale, ciò significa che non è disponibile al 100% degli utenti, ma niente paura, continuando a leggere l’articolo vi forniremo alla fine di esso un link per provarla subito.

Google Allo, cosi si chiama l’app, presenta alcune funzionalità che la rendono diversa da tutte le altre app di messaggistica in circolazione. Cerchiamo di capire in quest’articolo tutte le sue caratteristiche

google-allo_1

La prima caratteristica che la rende “unica” come app è il fatto che è dotata di un assistente virtuale integrato, il Google Assistant che “dispensa consigli” e suggerimenti su qualsiasi argomento offrendo anche momenti di svago con un po’ di humor o qualche gioco come Emoji Movies

Il tutto attraverso l’intelligenza artificiale. L’utente che ha posto la domanda potrà ricevere in tempo quasi reale una risposta ad-hoc. Google Allo permette di inviare messaggi vocali ed effettuare ricerche video, immagini o porre domande senza dover utilizzare la tastiera.

Inoltre, un altro importante punto di forza di Allo riguarda la funzione “Incognito“, modalità attraverso cui è possibile rendere le chat completamente criptate

Ecco un pò di caratteristiche

  • Risposte intelligenti per rispondere alle chat
  • Chat individuali con l’Assistente Google o utilizzo dell’Assistente nelle chat con gli amici
  • Invio di messaggi in modalità in incognito
  • Possibilità di URLARE o sussurrare nei messaggi
  • Aggiunta di nuove emoji ed adesivi

I colleghi di tuttoandroid.net hanno realizzato una video recensione molto interessante

Google Allo è in rilascio graduale sul Play Store, tuttavia per chi non vuole aspettare è possibile provarla in anteprima installando manualmente l’apk trapelato in rete

Che ne pensate? Potrà impensierire whatsapp?




Reply