Geforce Experience 3 cos’è cambiato

Tutti quelli che possiedono una scheda video Nvidia hanno sicuramente installato il Geforce Experience. Ma cosa fa questo programma? Semplice: aggiunge delle funzioni extra e gestisce gli aggiornamenti riguardanti driver ed altre periferiche.

La versione 2.4 è stata per lungo tempo nei PC di tutto il mondo, e non ha mai avuto la necessità di particolari accorgimenti grazie alla continua comunicazione in streaming con i server della casa.

Ma è tempo di voltar pagina: ed ecco che è arrivata la versione 3.0.

Geforce Experience 3, Cos’è cambiato?

Shadowplay è andato in pensione. Ciò non significa che la funzione è stata eliminata! E’ sempre lì ed ha preso semplicemente il nome di Registrazione e Instant Replay.

Cosa cambia fra le due cose?

La prima è lo Shadowplay più popolare che conosciamo: una registrazione ininterrotta di ciò che stiamo facendo.

La seconda è invece una funzione che registra continuamente una certa quantità di minuti di gioco: se incrociamo qualcosa d’interessante, possiamo richiamare la funzione e salvare quel momento che è già stato registrato.

Quest’ultima funzione ha avuto però qualche conseguenza. Se attivo il Replay succhia continuamente molte risorse di sistema. Chi ha un portatile o un PC con un tasto dedicato a Shadowplay inoltre si ritroverà con il pulsante assegnato a nessuna funzione. Quest’ultima però può essere risolta personalizzando i tasti per le funzioni rapide, stesso in Geforce Experience.

Fra le altre funzioni, è stato introdotto l’obbligo di creare un account Nvidia per usare Geforce Experience. Questo ha giustamente fatto arrabbiare parecchi utenti, che hanno promesso di reinstallare la versione 2.4.

Del resto però, nell’ultima versione il database di riconoscimento dei videogiochi è diventato più efficace e graficamente più appagante. Le varie funzioni riviste possono aumentare le prestazioni di sistema, anche se dipende dai vari casi.

Alla fin fine, se vi va di sperimentare, Geforce Experience 3 può essere un valido tentativo nel vedere una nuova interfaccia e funzioni non proprio nuove, ma ugualmente riviste.




Reply