FINALMENTE: Arriva in Italia la risonanza che brucia le cellule del cancro | BUFALA

60 mila condivisioni. E’ questo il numero che al momento ha ottenuto questa bufala che sta impazzando su facebook lanciata da ilfatoquotidiano (da con confondere con ilfattoquotidiano)

Purtroppo è una bufala. Ecco cosa dice

Il direttore scientifico dell’Ircs, Dino Amadori, si dice entusiasta del progetto che consentirà attraverso il meccanismo della super risonanza di individuare i danni procurati al fegato dai farmaci chemioterapici e così sarà possibile l’espulsione di metastasi dalle ossa. Si tratta di una ricerca unica al mondo.

Grazie a questo strumento innovativo chiamato Rm 3Tesla con sistema Hifu (High-Intensity Focused Ultrasound), sarà possibile “bruciare” il tumore”in un’area definita e limitata pianificando e monitorando in tempo reale l’andamento del trattamento. Come spiega il direttore Amadori “Si tratta di una tecnica meno invasiva e più tollerabile, senza gli effetti collaterali negativi della chemio e della radioterapia”. Ad Aprile partirà finalmente la sperimentazione di questo super macchinario.

La particolarità di questo strumento, come spiega il direttore dell’Ircs, è: “avere una potenza doppia rispetto alla risonanza standard che permette di vedere lesioni tumorali di solo un millimetro quando in genere sotto i 5 millimetri non sono monitoratili, inoltre l’innovativo macchinario è in grado di registrare gli aspetti di funzionamento degli organi e si potranno vedere anche le reazioni delle diverse aree al dolore e se ne potrà monitorare l’intensità. Ciò ci consentirà di curarlo meglio”.

Qualcosa di vero c’è, se vogliamo dire le cose come stanno. Ne avevano parlato anche famosi siti come ANSA e TGCOM24 nel 2015 ma erano delle ricerche e varie ipotesi. Da qui a dire che è arrivata in italia ce ne vuole.

Sulla ricerca, soprattutto sul cancro, c’è sempre molto interesse e questo i creatori di questo sito specializzato in bufale lo sanno




Reply