Non hai mai pagato WhatsApp? Ecco alcuni dei motivi

La notizia di questi giorni è sicuramente la dichiarazione dei vertici di whatsapp di renderlo gratuito su tutte le piattaforme. In molti hanno gioito a questa notizia, tanti altri hanno invece commentato, anche sulla nostra pagina facebook, che loro whatsapp non lo hanno mai pagato

Come mai?

La spiegazione c’è e potrebbe dipendere da vari fattori, come ad esempio il periodo temporale in cui lo avete attivato. Fino a luglio 2013, infatti, gli utenti iOS dovevano pagare 1 dollaro o 89 €/cent per scaricare l’applicazione e utilizzarla liberamente(pagamento una tantum insomma), una pratica che si è voluta eliminare per porre tutta l’utenza mobile sullo stesso piano, visto che il download è sempre stato gratuito su Android.

Da allora è nato questa sorta di “canone annuale”, ma per non scontentare gli utenti Android che non avevano mai pagato è stato offerto loro un ‘pass’ a vita, a patto che non cambiassero numero.

Ci sono poi tutti gli utenti Windows Phone che probabilmente non lo hanno pagato. L’app, infatti, è stata varie volte “sponsorizzata” sia da Microsoft sia da app gratis (un’app che propone ogni giorno app a pagamento che diventano gratuite in offerta)

Insomma, la decisione di questi giorni uniforma il modello di business per tutte le piattaforme mobile.




Tags:

Reply