Ecco la cifra pagata dall’FBI per “aprire” il telefono Apple

Ricordate la diatriba accaduta qualche settimana fa tra l’FBI ed Apple circa la richiesta dell’ente governativo alla società di cupertino per “aprire” l’iphone del terrorista di San bernardino? La questione poi si chiuse con l’FBI che riuscì ad aprire lo smartphone senza l’aiuto di Apple

Emergono adesso particolari interessanti circa il prezzo pagato dall’FBI per farsi “aprire” il dispositivo

Secondo un calcolo di Reuters, si è stimato che l’FBI potrebbe aver speso all’incirca 1.3 milioni di dollari. Si noti che questo non è un dato ufficiale, ma è stato calcolato basandosi in parte su alcuni commenti del direttore del Bureau, James Comey.

Alla domanda esplicita di quanto avesse pagato l’FBI il numero uno avrebbe detto

Un sacco. Molto di più di quanto guadagnerò nel resto della mia carriera, che andrà ancora avanti per minimo 7 anni e 4 mesi ma, a mio parere, ne è valsa la pena

Qualsiasi cifra abbia speso l’FBI s’è rivelata inutile.Visto e considerato che la falla è stata trovata solo su iPhone 5c e che non s’è trovato nulla di interessante nel dispositivo




Reply