Cosa dobbiamo guardare in una scheda video

A volte sembra facile la decisione: basta prendere la scheda video più costosa che c’è e si va sul sicuro! Oppure basta prendere un’altra scheda video uguale e connetterla in SLI o CrossFire. In realtà c’è molto di più da guardare sull’intera faccenda, dettagli che sfuggono veramente a molti su come funziona una scheda video in un Notebook o in un PC Fisso.

Ecco qualche consiglio che possiamo darvi in merito…

Prima di tutto, quanta RAM serve veramente? Cominciamo col dire che quantità più grandi di RAM non sono necessariamente la miglior scelta. La quantità di memoria è importante in base soprattutto alla risoluzione del gioco. Certo: se vogliamo giocare a 4K ci serve per forza una scheda video con molta memoria, ma se ci limitiamo ad una risoluzione Full HD già 4Gb di GDDR5 sono abbastanza. Ed è qui la chiave di tutto: la velocità della memoria.

Un buon esempio: 8GB di GDDR3 non sono meglio di 4Gb GDDR5. Vi ritroverete con una risoluzione alta ma con un effetto chiamato “Popping” nel quale la grafica del gioco ci metterà più tempo a portare a pieno dettaglio ciò che stiamo vedendo.

E nei portatili?

Fate caso che molte schede video, anche se potenti, sono comunque inferiori nella loro versione portatile. Ad esempio una Geforce 980M non è potente quanto una GTX980 per Desktop. Controllate sempre questi dettagli. Una scheda video integrata in un portatile può però riservare anche parte della RAM di sistema per funzionare, il che è un pro ed un contro.

A tal proposito, la composizione generale è sempre importante. Se mettete la vostra nuova scheda video in una composizione usurata, come un vecchio Dual Core con una vecchia scheda madre ed un alimentatore insufficiente, non riuscirete mai a sfruttare la potenza della scheda video. Anzi: rischiate che funzioni anche male!

Molti pensano che aggiungere un’altra scheda video in una configurazione SLI o Crossfire convenga perché raddoppia la potenza al costo d’una semplice vecchia scheda video.

In realtà il ragionamento è sbagliato, perché le configurazioni doppie condividono il lavoro grafico da fare. La potenza non viene raddoppiata, solo divisa fra due schede video.

C’è un aumento di velocità del 25% nel migliore dei casi, e seppure è vero che questo permette di eliminare l’effetto Popping e di giocare comunque a molti titoli più pesanti, non vi ritroverete con la possibilità di giocare agli ultimi giochi dell’anno se il modello che state usando non è comunque nelle configurazioni minime o raccomandate.

Questo perché le schede video più nuove hanno integrate nuove tecnologie e driver. Inoltre il consumo elettrico è maggiore, il rumore è più alto…per farla breve: ragionateci bene prima.

Se avete una GTX780 può essere un buon motivo, ma accoppiare magari due 510/530 no (giochi come Fallout 4 non s’avvieranno nemmeno, anche in doppia configurazione)




Reply