Concorso scuola 2016, cosa studiare?

Mancano meno di 10 giorni al maxi concorso per l’ammissione in ruolo di insegnanti indetto dal ministero dell’istruzione. La procedura concorsuale ha carattere regionale e prevede tre bandi: uno per i docenti della scuola dell’infanzia e della primaria, un secondo rivolto ai docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e infine un terzo bando per i docenti di sostegno.

Un totale di 63.712 posti che verrano assegnati nel corso del triennio 2016/2018.

Le prove scritte saranno computer-based e verrà riservata un’attenzione particolare alla conoscenza delle lingue, spiegano dal ministero. I candidati verranno chiamati a una prova scritta della durata di 150 minuti, con otto domande di cui due in lingua straniera, per un totale di 40 punti.

Una questione che ha diviso fino alla fine i tecnici ministeriali e i sindacati che già prevedono una valanga di ricorsi, perché queste competenze linguistiche così avanzate non erano previste all’atto dell’abilitazione col Tfa(Tirocinio formativo attivo) e col Psa(Percorsi abilitanti speciali). E ancora meno all’atto del conseguimento del diploma magistrale e di di qualsiasi altri titolo abilitante.

Ma su cosa bisogna prepararsi?

Le linee guida arrivano direttamente dal ministero. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della cultura, infatti, ha fornito alcune possibili tracce:

  • il candidato illustri le fasi della valutazione. Indichi, inoltre, la differenza tra valutazione formativa e valutazione sommativa;
  • cosa dice il DPCM 23-02-2006 N.185;
  • il candidato elenchi in maniera sintetica i diritti degli alunni affetti da DSA;
  • il candidato illustri quali sono i deficit elencati all’interno della direttiva riguardante i Bisogni Educativi Speciali (BES);
  • il cooperative learning. Cos’è e quali sono i vantaggi;
  • l’entrata in campo della LIM ha portato nelle scuole una vera e propria rivoluzione. Il candidato illustri il funzionamento e i vantaggi.

Queste sono le possibili tracce che gli aspiranti docenti possono trovare all’interno delle prove scritte. Ricordiamo che non è certa la presenza dei seguenti argomenti all’interno delle prove scritte, ma che comunque queste tracce possono essere di aiuto per indirizzare i candidati nello studio delle tematiche relative alle tracce fornite.




Tags:

Reply