Come masterizzare con gli strumenti di Windows 10 gratis

Con l’abbondanza di servizi Cloud che mettono a disposizione spazio gratuito per il backup dei dati e con l’arrivo di servizi di streaming musicale avanzati tipo spotify, masterizzare non è più un’operazione indispensabile come un tempo, ve ne siete accorti? Sicuramente si 🙂

Tuttavia, ci sono ancora occasioni in cui copiare i nostri dati su CD o DVD può essere utile per creare un nostro archivio privato da tenere a portata di mano. La masterizzazione, inoltre, è ancora un valido sistema per liberare spazio su disco salvando sui supporti ottici tutti quei documenti che potrebbero ancora servirci, ma non utilizziamo con grande frequenza.

Esistono decine di programmi per la masterizzazione, anche gratuiti, ma se non abbiamo esigenze particolari non c’è davvero motivo di occupare spazio prezioso nel computer e imparare a usare un nuovo software visto che ci pensa Microsoft

Windows 10, infatti, integra già un pratico sistema di masterizzazione che possiamo sfruttare per creare i nostri dischi quando vogliamo. La funzione non dispone di molte opzioni, ma è semplice da usare e ci permette di creare CD e DVD velocemente

Come masterizzare tramite Windows 10

Quando inseriamo un disco vuoto nell ‘unità, Windows 10 ci invia una notifica. Cliccando su di essa potremo accedere a un menu dove sarà possibile scegliere l’operazione standard da compiere in questi casi: masterizzare un cd dati, audio e così via.

master_win105

Per procedere manualmente scegliamo Nessuna operazione. Nella barra inferiore, facciamo clic su Esplora file e poi doppio clic sull’icona del disco. Possiamo creare un normale CD/DVD dati o usare l’opzione USB per i dischi riscrivibili

Facciamo clic su Avanti. La finestra del disco diventa a questo punto uno spazio vuoto all’interno del quale ci basterà trascinare tutti i file e le cartelle che vogliamo masterizzare. Apriamo una nuova finestra, selezioniamo i file e trasciniamoli

Non resta che fare clic sul pulsante Scrivi su disco, nella barra superiore. Le ultime cose da fare sono dare un nome al disco scrivendolo nella casella Titolo del disco e decidere la velocità di copia. Meglio usare la più bassa, lenta ma più sicura




Reply