Come gestire il proprio mutuo dallo smartphone

Addio alle lunghe e snervanti file in banca? Stando ad una ricerca condotta dalla Doxa, pare proprio che il futuro sia chiaramente indirizzato verso l’home banking. Secondo il rapporto del 2015, infatti, oltre il 78% degli italiani ha preferito svolgere tutte le operazioni bancarie comodamente da casa, accedendo alle piattaforme di online banking ed evitando di incappare in tutte le noie derivanti dalle trafile in filiale.

I dati raccolti dal rapporto Doxa

Il rapporto Doxa ha evidenziato alcuni dati davvero interessanti: l’italiano preferisce il Pc di casa alla banca vera e propria. E non accede all’home banking solo per svolgere le operazioni finanziare più complesse, ma anche per fare quelle più semplici: come ad esempio consultare il proprio saldo, effettuare un bonifico, ricaricare il proprio Smartphone, pagare le bollette, gestire gli F24. Oltre, ovviamente, alle operazioni quali l’acquisto e la vendita di titoli.

In altre parole, il mondo del web è diventato la scorciatoia perfetta per aggirare quegli ostacoli che, sempre più spesso, finivano per incrinare irrimediabilmente il rapporto fra banche e clienti: le operazioni finanziarie sono infatti molto più veloci e convenienti da eseguire online piuttosto che in filiale. Questa domanda di servizi direttamente reperibili dal web, è accolta da banche telematiche come Hellobank.it, che permettono persino di richiedere un mutuo online comodamente da casa, evitando così tutte le comuni problematiche relative alle noiose operazioni in filiale.

Vince la formula del banking ibrido

Innovazione e sperimentazione sono aspetti dai quali le banche tendono notoriamente a tenersi alla larga, per paura di intaccare un sistema che regge da anni, e che si preferisce mantenere intatto. Questo, però, non è certo un problema per alcune banche che, a dispetto del timore per le novità, sono invece alla continua ricerca di soluzioni più tecnologiche ed immediate, come quello di Auriga, che possano andare incontro alle necessità dei loro clienti e semplificare una serie di operazioni per natura molto complesse.

In questo senso, il boom delle operazioni finanziarie sviluppate attraverso l’home banking è senza dubbio merito di una formula di banking ibrido, che vede i nuovi strumenti del web accostarsi alla presenza fisica delle filiali, sempre importanti per qualsiasi dubbio o difficoltà si possa avere.

Un’avanguardia che si sta facendo velocemente strada in questo campo, e che promette novità sempre più interessanti: stando a quanto dichiarato da Vincenzo Fiore di Affari & Finanza, infatti, le filiali bancarie come noi normalmente le intendiamo sono destinate ad essere sostituite da nuove soluzioni, come appunto l’online banking




Reply