Come funziona lo scan periodico di Windows Defender

E’ una regola ormai stra-nota su quel che riguarda gli Antivirus: non usate mai più d’un antivirus perché questi possono andare in conflitto e rallentare enormemente il PC.

Ma la Microsoft la pensa diversamente: con Windows 10 infatti alcune di queste cose sono cambiate ed il loro ultimo software per la scansione di malware, Windows Defender, ha una funzione apposita per non intralciare l’altro Antivirus e coesistere nello stesso sistema operativo.

La funzione si chiama “Scan Periodico” ed entra in funzione quando l’altro antivirus “dorme”, ovvero non sta effettuando delle operazioni d’alcun tipo.

Avere due scanner antivirus/anti-malware in questo caso è una buona cosa, soprattutto quando il nostro PC può supportarlo(in termini di prestazioni). Windows Defender è già estremamente leggero di suo e perciò non dovrà di regola intralciare molto sulle funzioni del computer.

Potete trovare questa funzione nelle impostazioni di Windows 10, sotto Windows Defender.

E’ possibile attivare questa funzione soltanto se Defender rileva che è presente un altro antivirus nel sistema: questo perché in tal caso Defender rimarrà disattivo per lasciar funzionare l’altro programma.

Ricordatevi inoltre che è possibile comunque effettuare una scansione manuale con Windows Defender, anche quando questo non è attivo perché un Antivirus è già in funzione nel sistema.

Basta trovare l’icona di Defender nel menù start, cliccare con il tasto destro, aprire il programma, ed effettuare un qualunque tipo di scansione desideriamo con il pulsante a destra.

E’ buona cosa controllare l’attività di Defender perché i suoi avvisi sono principalmente visibili dalle notifiche del centro e non dalla sua icona del Menù avvio, spesso ignorata.

Il programma inoltre s’aggiorna da solo ma se vi connettete raramente ad internet è buona cosa andare ad aggiornarlo manualmente.




2 Comments - Add Comment

    • mm

Reply