Come candidarsi per trovare lavoro?

Il modo migliore per fare soldi è lavorare. Con la crisi la vera occupazione è trovarne una. Servono costanza, impegno e metodo. Le statistiche dicono che in questo momento in Europa ci sono circa 3 milioni di posti di lavoro disponibili. I disoccupati sono di più, certamente, ma quel numero indica mettersi alla ricerca può dare buoni frutti.

Il metodo è il primo elemento che si deve prendere in considerazione e mettere a punto. Spesso si crede che stando seduti davanti al pc, con un curriculum già preparato, basti inviare un’e-mail a decine di indirizzi di aziende.

Per un momento è utile provare a mettersi nei panni di chi assume. Si ricevono centinaia di curriculum e non tutti possono essere letti attentamente. Per questa ragione ci vuole una strategia efficace. Si tratta di attirare l’attenzione di chi riceve la domanda di lavoro.

Ci sono alcuni suggerimenti, da seguire con attenzione, pensati per chi vuole avere successo trovando un’occupazione.

1. Scrivere la tua lettera di presentazione insieme ad un curriculim vitae efficace.

La missiva si rivolge direttamente all’impresa. Se conosci il nome, indirizzala al responsabile delle risorse umane o il direttore o il titolare. Scrivila in modo da spiegare perché vuoi lavorare nell’impresa e perché saresti adatto a ricoprire quella precisa posizione, se punti ad un determinato incarico.

Il curriculum va sistemato in maniera precisa. Se gli studi e le eventuali precedenti esperienze sono quelle, le caratteristiche personali e le abilità non sono sempre le stesse. Si devono scegliere le caratteristiche più idonee e metterle in evidenza. Ad esempio se l’azienda vende auto e tu vuoi fare il venditore, è inutile dire che sai fare giardinaggio.

2. Inutile mettere il curriculum online su qualche portale. Nessuna azienda perde tempo a visionare i siti internet alla ricerca dei potenziali dipendenti.

Devi scrivere un’e-mail direttamente all’impresa, possibilmente alla persona giusta, cioè quella che si occupa della selezione del personale. Puoi trovare facilmente i dati cercandoli su Linkedin o sul sito internet aziendale o anche telefonando direttamente agli uffici.
Dovrai allegare il curriculum e la lettera di presentazione, ma non dimenticare di curare il testo del messaggio.
Tieni presente che l’invio di un messaggio di posta elettronica non esclude e non sostituisce i mezzi tradizionali. La via migliore è sempre il recapito a mano diretto. Andare negli uffici dell’azienda per consengare lettera e curriculum aiuta ad essere notati ed a raggiungere lo scopo.

3. Devi formattare l’e-mail.

Meglio che il mittente compaia con nome e cognome, senza soprannomi, quindi anche il tuo indirizzo dovrà essere chiaro. É più serio e professionale. Non inviare un messaggio contenente la pubblicità del provider al fondo. Usare un font formale, come devono essere i contenuti. Il tono rispettoso non deve mai mancare. Usare le maiuscole, senza scrivere però tutto maiuscolo, ed evitare errori grammaticali e di sintassi è essenziale.

Pensa che l’e-mail è solo la forma scritta di quanto diresti al direttore dell’impresa, non va bene il tono colloquiale.

4. Un paio di giorni dopo aver inviato il curriculum telefona al responsabile del personale o al referente e chiedi se ha letto il curriculum e se ha domande specifiche da farti. Un modo per dimostrare che sei interessato e per metterti in luce. Probabilmente non lo avrà letto nessuno, ma qualcuno gli darà un’occhiata.

5. Fai attenzione ad internet. Le nuove tecnologie, compreso il web, possono essere una buona fonte di guadagno, ma non è il modo migliore per cercare lavoro. Se vuoi un lavoro online te lo devi creare, devi avere delle competenze.

I suggerimenti su come guadagnare soldi possono essere molti, ma un lavoro regolare è l’unico a garantire uno stipendio. Non si escludono le possibilità di fare soldi online, ma bisogna sapersi muovere.

Ci vogliono competenze tecniche e conoscenza dello sviluppo dei sistemi che si intendono usare. Il web marketing, il blog e l’e-commerce, ad esempio, sono strumenti efficaci ma se non si hanno le abilità richieste portano al fallimento.

Un ultimo consiglio per la selezione delle aziende da contattare. Non mandare il curriculum a caso, ma individua le imprese a cui puoi offrire le tue capacità. Guarda i profili professionali che ricercano e le aree di competenza. Se cercano un medico, la candidatura di un avvocato è inutile.




Reply