Canone Rai in bolletta, distacco della luce per chi non paga?

Torniamo a parlare di Canone RAI, in questo 2016 ci siamo soffermati molte volte sull’argomento perché riteniamo interessi molto a tutti i nostri lettori. Cerchiamo, tramite questi articoli, di fare un po di chiarezza. Certamente sapete che la tassa è stata abbassata a 100€ e verrà corrisposta a partire da luglio 2016 tramite la bolletta dell’energia elettrica.

Direttamente dal ministero dello sviluppo economico arrivano alcuni chiarimenti in merito a dei dubbi. A riportarli è il quotidiano “il sole 24 ore”

In pratica, spiegano al ministero dello Sviluppo, dove il decreto è ancora in lavorazione, non ci sarà un vero rischio di duplicazione del canone, derivante dal fatto che il vecchio bollettino fosse intestato a un membro della famiglia diverso da quello che ha sottoscritto il contratto di fornitura elettrica.

Questo perché i vecchi abbonamenti non vengono presi neppure in considerazione, si riparte da chi è intestatario della bolletta elettrica

E anche le duplicazioni legate al possesso di seconde case dovrebbero essere risolte perché, continuano allo Sviluppo

Ai fornitori di energia risulta sempre quando la bolletta è collegata al luogo di residenza effettiva

Anche il cambio di fornitore, per lo Sviluppo, non dovrebbe creare problemi:

Il nuovo fornitore non è tenuto a conoscere il vissuto del nuovo cliente, quindi gli addebiterà le rate corrispondenti al periodo dal momento in cui ha stipulato il nuovo contratto

Cosa succede a chi non paga

In caso di mancato pagamento totale o parziale della fattura comprensiva del canone, si legge nel testo, l’impresa elettrica

provvede ad inviare solleciti al cliente con le modalità ordinariamente utilizzate. Per quanto attiene alla quota di canone, le sanzioni e gli interessi eventualmente dovuti sono comunque applicati dall’Agenzia delle entrate

Qualora entro l’anno solare successivo il cliente non abbia provveduto al pagamento del canone

le azioni di recupero del canone non pagato, unitamente alle relative sanzioni e interessi, sono effettuate dall’Agenzia delle entrate. In nessun caso il mancato pagamento del canone comporta il distacco della fornitura di energia elettrica

 




Reply