Blackberry non produrrà più cellulari

Dopo Nokia scompare (se cosi si può dire) anche un altro storico marchio della telefonia: Blackberry. La società canadese dice addio alla produzione dei cellulari che l’hanno resa famosa.

Non li produrrà più e si concentrerà soprattutto sullo sviluppo di software e servizi. La produzione non terminerà del tutto ma sarà gestita da partner oltreoceano, visto l’accordo raggiunto con un’azienda indonesiana che produrrà e distribuirà dispositivi Blackberry.

L’azienda aveva fatto fortuna nei primi anni 2000 quando decise di creare una serie di cellulari rivolti per lo più ai professionisti, che in un’epoca pre-iPhone potevano contare “solo” sul marchio canadese per inviare email, organizzare la propria agenda e navigare su Internet più o meno agevolmente.

Con l’avvento dell’iPhone e poi a seguire di tutti gli altri smartphone ha reso di fatto il prodotto Blackberry obsoleto. A questo aggiungiamoci anche la “mazzata” data da facebook che da qualche mese non aggiorna più la sua app, con l’intenzione di dismetterla definitivamente.

È stato annuncio anche l’abbandono della piattaforma da parte di WhatsApp in calendario per il 31 dicembre. Per l’utente medio l’app verde di messaggistica è sinonimo di telefonino connesso a Internet.

Si parla di un miliardo di persone!!

Ecco cosa ha detto John Chen, amministratore delegato e presidente esecutivo di Blackberry:

La società prevede di terminare del tutto lo sviluppo di hardware e darà in outsourcing ai nostri partner questo compito. Ci stiamo concentrando sullo sviluppo del software, comprese la sicurezza e le applicazioni

L’azienda non versa in buone condizioni, dopo che colossi come Apple e Samsung hanno sbaragliato il mercato degli smartphone, e ha infatti registrato perdite per 372 milioni di dollari nel corso dell’ultimo trimestre, a fronte di un utile di 51 milioni nello stesso periodo dello scorso anno.




Reply