Black Friday, attenzione alle truffe. Ecco cosa potrebbe succedere

Il Black Friday è negli Stati Uniti il giorno successivo al Thanksgiving Day, il Giorno del ringraziamento. Tradizionalmente il Black Friday dà inizio alla stagione dello shopping natalizio e il colosso dell’e-commerce amazon, cosi come avviene ogni anno, proporrà ai suoi utenti numerose offerte

A dire il vero Amazon ha iniziato in anticipo con le offerte visto che per tutta questa settimana ci sono promozioni e sconti ogni 5 minuti, fino ad arrivare a venerdi quando sarà il momento delle offerte del Black Friday 2016

Tutto molto bello e, per noi, conveniente. Ma c’è sempre il risvolto della medaglia: I CYBERCRIMINALI

In vista dello shopping di massa che avverrà proprio per il Black Friday (25 novembre), il Cyber Monday (28 novembre) e Natale si profila un picco di attacchi di “phishing” finanziario, fatto di e-mail, sms, messaggi whatsapp.

Siti fraudolenti cercheranno di rubare i vostri dati relativi alla carta di credito

A lanciare l’allarme è Kaspersky, azienda leader in sicurezza informatica, che fa notare come la percentuale di pagine di “phishing” a caccia di dati finanziari rilevate nel quarto trimestre degli anni 2014 e 2015 era circa del 9% più alta rispetto alla media dell’anno e sicuramente il trend nel 2016 sarà ancor più alto

Eccovi il link “sicuro” con le offerte Amazon

In realtà Amazon non è l’unico negozio ad aderire al Black Friday 2016, poiché anche Ebay e altri store fisici come Euronics, Mediaworld e Trony lanceranno delle offerte convenienti per questa occasione

Come difendersi dalle evantuali truffe? Come riconoscerle?

Abbiamo parlato dei vari tipi di truffa possibili: email, sms, messaggio whatsapp etc. Per quanto riguarda le mail l’unica vera mossa utile da adoperare è quella di non considerare le email e verificare sempre sul sito del prodottore.

Il concetto è che in linea di massima i link non vanno mai aperti. In quasi tutti i casi, infatti, viene fatto un redirect verso siti e servizi a pagamento che prosciugano la vostra carta di credito ed il vostro conto online.

Per quanto riguarda eventuali SMS la linea da seguire è più o meno la stessa consigliata per le mail. C’è ancor più pericolo in questo caso con l’SMS perchè un eventuali click ad un link potrebbe farvi abbonare a qualche servizio a pagamento, di quelli che vi prosciugano il credito in pochi istanti!

ATTENZIONE!




Reply