Attenzione alle email che hanno come mittente APPLE, molte sono delle truffe

Purtroppo ogni giorno bisogna far fronte alle centinaia di email di spam che arrivano nelle nostre caselle di posta elettronica. Alcune vengono identificate come tali e poste automaticamente nello spam o posta indesiderata altre, invece, come in questo caso che segnaliamo, superano i controlli dei client di posta elettronica e degli antivirus e vengono poste alla nostra attenzione

Il caso che vi segnaliamo oggi ha come presunto mittente Apple.

Vi viene richiesto:

Gentile Cliente,
A causa di recenti aggiornamenti stiamo chiedendo moldi dei nostri clienti di
conferma la loro informazione e nulla di cui preoccuparsi. Stiamo facendo in
modo di avere le informazioni corrette in archivio e che siete il legittimo titolare del
conto.Il mancato rispetto di questa precauzione puo causare tuo account viene
sospeso. Una volta completato si puo riprendere a utilizzare il vostro account come normale
e vorremmo ringraziarvi per aver trovato il tempo della vostra giornata per
confermare le informazioni.

Verifica subito >

Chiedendo perche hai questa e-mail ?
Questa email e stata inviata automaticamente durante i controlli di sicurezza di
routine.Non siamo completamente soddisfatti informazioni del tuo account e vi
richiediamo di aggiornare il tuo account per continuare a utilizzare i nostri servizi
sensa interruzioni.
Grazie!

Si punta, come al solito, alla “massa”. Una persona su 1000 è disattenta e magari fa click sul link.

Noi abbiamo provato a vedere come succedeva facendo click

Si apre la seguente schermata

replica sito apple

E’ l’esatta replica del sito di Apple. C’è solo un particolare che i cybercriminali non possono replicare. L’INDIRIZZO WEB nella barra che, difatti, in questo caso è un “PO’ STRANO”

Vi pare che Apple vi possa mai indirizzare ad un sito del genere e non ad un dominio tipo apple.com? Vi pare che Apple non possa inviare una email scritta in un italiano corretto?

Tutto questo vi deve mettere in guardia

ATTENZIONE




Tags:

Reply