Attenzione ai quiz su facebook, potreste ritrovarvi abbonati a servizi a pagamento

Un semplice giochino o quiz su facebook potrebbe riservarvi delle amare sorprese facendovi abbonare a dei servizi a pagamento. Sono già state molte le segnalazioni, pervenute alla polizia postale, di persone che si sono trovate in fattura importi per servizi a pagamento che prevedono canoni di € 5,00 alla settimana oltre al costo dei contenuti.

Purtroppo gli utenti troppo spesso effettuano dei click con troppa superficialità e si accorgono di aver accettato un abbonamento solo dopo che gli viene scalato il credito

E’ stato scoperto che alcuni di questi casi sono riconducibili a quiz sulla piattaforma Facebook. I fruitori pensano di giocare ad un quiz gratuito, come in effetti avviene nella maggior parte dei casi, mentre si ritrovano abbonati ad un servizio in abbonamento, senza capire che cliccare e rispondere alle domande comporti l’adesione ad un contratto.

Il contratto, in realtà, potrebbe essere avvenuto a vostra insaputa con qualche click su qualche pubblicità. Purtroppo, e questo è risaputo, è anche colpa dei gestori di telefonia mobile che, in virtù di accortdi presi con le case pubblicitarie e/o con queste aziende di contenuti a pagamento, permettono di far accettare all’utente un contratto con un semplice click.

Spesso, chi utilizza questi giochini o quiz è un posserrore di un tablet che non può ricevere l’sms di avvenuta conferma dell’abbonamento. Per verificare l’esistenza di tali servizi sulla propria scheda occorre chiamare il proprio gestore, quindi formalizzare immediatamente reclamo ed attivare la procedura di conciliazione.

Massima cautela, sempre!




Reply