Anvitha, a 9 anni è la programmatrice più giovane di Apple

Si avete capito bene, non è un errore. Anvitha, una bambina proveniente dall’Australia ma di origini indiane, ha 9 anni ed è la programmatrice più giovane mai vista ad un WWDC, l’evento di qualche giorno fa con cui Apple ha mostrato al mondo il nuovo iOS 10 e tante altre novità.

Ha imparato a programmare all’età di sette anni guardando dei tutorial pubblicati su YouTube.

Così ha acquisito da sola le competenze basilari e ha costruito la sua prima app: Smartkins Animals, una flashcard con più di cento animali pensata per far aiutare i bambini nell’apprendimento.

L’app l’ha candidata a una delle 350 borse di studio messe a disposizione da Cupertino per partecipare all’evento; un modo per agevolare gli studenti e i programmatori che altrimenti dovrebbero pagare 1.600 dollari

Per caricare la propria creazione sull’App Store, Anvitha ha dovuto utilizzare l’account di sua madre, dal momento che gli account iTunes sono riservati ai maggiori di 13 anni.

La creazione è piaciuta molto ai responsabili della formazione di Apple, compreso il numero uno Tim Cook.

La bambina di Cook ha detto

E’ una persona simpatica e gentile, è stato un piacere conoscerlo ed un onore essere qui in mezzo a tanta gente. Questo però è solo l’inizio, c’è ancora tanto da imparare

Francamente non sono d’accordo con la linea della famiglia. I bambini, ad un età cosi, dovrebbero giocare e divertirsi, NON PROGRAMMARE.

Voi che ne pensate?




Reply