Anche Adobe scarica il Flash, ma continuerà a supportarlo

Adobe Flash (in precedenza FutureSplash e poi Macromedia Flash) sembra essere arrivato veramente al capolinea. La guerra a questo tipo di tecnologia (se cosi si può dire) era stata iniziata tanti anni fa da Steve Jobs (nel 2010) che bandì dai suoi prodotti l’uso di questo software, poi successivamente anche gli altri man mano si sono adeguati nel tempo. La notizia di oggi è che anche la casa produttrice (Adobe) ha deciso di cambiare registro, almeno in parte. All’inizio del 2016, infatti, Adobe Flash Professional CC cambierà nome e diventerà Animate CC: Adobe ha annunciato lo storico passaggio di consegne del suo tool per lo sviluppo di animazioni su Web sottolineando come il nuovo focus siano HTML5 e le altre tecnologie open alternative a Flash

In una nota Adobe evidenzia

Oggi oltre un terzo di tutti i contenuti creati con Flash Professional usano l’Html5.

Standard come l’Html5 saranno la piattaforma web del futuro e noi incoraggiamo i creatori di contenuti a utilizzarli, ma Flash continua a essere usato in categorie chiave come i videogame per il web.Per questo la compagnia spiega che continuerà a lavorarci su. Anche insieme a Facebook, in modo che “i giochi continuino a girare in modo affidabile e sicuro”

Per il futuro, Adobe dice di voler lavorare con Facebook per rendere Flash più sicuro e garantire agli sviluppatori dei suddetti giochi una piattaforma stabile. Nel futuro remoto, quando HTML5 avrà finalmente raggiunto il livello di maturità sufficiente a inglobare la stoica tecnologia, Flash continuerà a rappresentare l’unico mezzo di fruizione del siti Web non più aggiornati e trattabili alla stregua di cimeli “storici” della Internet che fu

Insomma, Animate CC continuerà a supportare il formato Flash. Nessun pensionamento quindi, almeno per ora, ma un cambio di nome che serve a mostrare lo spostamento del focus di Adobe verso nuovi standard




Reply