Abbiamo bisogno della tua collaborazione per risolvere un problema sul tuo conto PayPal | Nuova truffa PayPal

Segnaliamo l’ennesima truffa che circola in questi giorni tramite posta elettronica. Riguarda la famosa società che offre servizi di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet, PayPal. La mail che segnaliamo riesce ad eludere tutti i controlli posti dai client di posta elettronica e dagli antivirus e, quindi, non va nello spam (come spesso accade in questo tipo di truffe).

Ringraziamo uno dei nostri lettori (Gianni) per averci inviato la mail, ecco cosa dice:

Gentile Cliente, abbiamo bisogno della tua collaborazione per risolvere un problema sul tuo conto PayPal. Fino a quando il problema non sarà risolto, non potrai usare tutte le funzionalità del conto. Qual è il problema? Abbiamo rilevato un’attività insolita sul tuo conto PayPal il 04/02/2016 alle 10:35 CET vicino a Rome RM e temiamo che si sia verificato un accesso non autorizzato.

Ecco come procedere Accedi al tuo conto PayPal e completa i passaggi per confermare la tua identità e le recenti attività del conto. Per motivi di sicurezza, il tuo conto resterà limitato fino a quando non avrai completato le operazioni richieste.

Per verificare la tua identità per favore scatto qui. La sicurezza del tuo conto PayPal è una nostra priorità e desideriamo collaborare con te per mantenerla. Se hai bisogno di assistenza o hai domande, chiamaci al numero gratuito 800 975 345, dalle 08:00 alle 21:30 dal lunedì al venerdì e dalle 10:00 alle 19:30 il sabato e la domenica.

Cordiali saluti, PayPal

Precisiamo subito che Paypal contatta i propri clienti con nome e cognome e non attraverso un comune “Gentile Cliente”. Cliccando poi sul link fornito nel messaggio venite rimandati ad un sito del tutto simile a quello di paypal chevi chiede la login (non protetta).

Ovviamente non dovete immettere le vostre credenziali per nessuno motivo. Se proprio vi viene il dubbio accedete al vostro paypal dalla normale procedura(dal solito sito).




2 Comments - Add Comment

    • mm

Reply