A partire da oggi, 5 novembre 2015 alle ore 7.00 ora italiana, non concedo a Facebook

E’ veramente stressante leggere questo messaggio sulle bacheche di molti miei e, credo, vostri amici. C’è chi ci crede e posta questo tipo di avvisi. Nessuno si rende conto che non servono a nulla, solo ad intasare la timeline. Mettiamo in chiaro un aspetto fondamentale in tutto ciò: chiunque pensi che postare un avviso del genere sulla propria bacheca serva come da garanzia di privacy non ha capito molto come funziona un social network o di cosa sono le condizioni di un contratto di servizio.

Quindi messaggi del tipo:

A partire da oggi 3 novembre 2015 alle ore 13:40 ora italiana, non do a Facebook o agli enti associati a facebook il permesso di usare le mie immagini, informazioni o pubblicazioni, sia del passato e il futuro. Per questa dichiarazione, dò avviso a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire o prendere qualsiasi altra azione contro di me in base a questo profilo e / o il suo contenuto. Il contenuto di questo profilo sono informazioni private e riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla legge (UCC 1-308-1 1 308-103 e lo statuto di Roma). Nota: Facebook è ora un’entità pubblica. Tutti i membri devono pubblicare una nota come questa. Se preferisci, puoi copiare e incollare questa versione. Se non pubblichi una dichiarazione almeno una volta, starai tacitamente permettendo l’uso delle tue foto, così come le informazioni contenute negli aggiornamenti di stato di profilo. Non condividere. Devi copiare e incollare

Oppure

A partire da oggi, 5 novembre 2015 alle ore 7.00 ora italiana, non concedo a Facebook (e/o agli enti associati ad esso) il permesso di usare le mie immagini, informazioni o pubblicazioni, sia del passato che del futuro.Per questa dichiarazione, ricordo a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire o intraprendere qualsiasi altra azione contro di me, (in base a questo profilo e/o il suo contenuto)

Spiegazione

Chi si iscrive a Facebook sottoscrive una sorta di “contratto”.

Il tutto viene chiarito direttamente da facebook in un punto:

  1. Per quanto riguarda i contenuti coperti da diritti di proprietà, ad esempio foto e video (“Contenuti IP”), l’utente concede a Facebook le seguenti autorizzazioni, soggette alle impostazioni sulla privacy e alle impostazioni delle applicazioni: l’utente concede a Facebook una licenza non esclusiva, trasferibile, che può essere concessa come sottolicenza, libera da royalty e valida in tutto il mondo, per l’utilizzo di qualsiasi Contenuto IP pubblicato su Facebook o in connessione con Facebook (“Licenza IP”). La Licenza IP termina nel momento in cui l’utente elimina il suo account o i Contenuti IP presenti sul suo account, a meno che tali contenuti non siano stati condivisi con terzi e che questi non li abbiano eliminati.

Quindi, di cosa stiamo parlando? non pubblicate nulla sulla bacheca, i vostri amici ve ne saranno grati 🙂




Reply